Antifumo

PROGRAMMA DI TRATTAMENTO DEL TABAGISMO

Il programma per smettere di fumare si compone di un approccio integrato farmacologico e psicologico, volto ad affrontare i due aspetti della dipendenza dal fumo, quello fisico legato all’assuefazione dalla nicotina e quello psicologico legato all’abitudine e alla gestualità del fumare. Proprio per questo le figure presenti sono due: il medico pneumologo e lo psicologo.

Il programma prevede un primo incontro clinico di valutazione con lo psicologo e una visita pneumologica. A seguire il paziente verrà sostenuto nel primo mese del percorso di disassuefazione durante quattro incontri a cadenza settimanale con lo psicologo.

L’intervento si concluderà con tre incontri di mantenimento con il medico pneumologo dopo un mese, sei mesi e un anno dalla cessazione.

AZIONI

Terapia farmacologica e sostegno psicologico

FIGURE PROFESSIONALI

STRUMENTI E METODI

  • Visite mediche (4)
  • colloqui individuali (5+4)
  • test psicometrici
  • terapia farmacologica

Colloquio Psicologico di Valutazione Clinica

Il colloquio comprende:

  • Individuazione e valutazione dello stadio del cambiamento
  • Spiegazione sulle modalità di trattamento e funzionamento del servizio
  • Storia tabaccologia del paziente e dei precedenti tentativi di smettere
  • Valutazione della situazione attuale rispetto al tabagismo e misurazione della dipendenza da nicotina con strumenti 
validati (Questionario di Fagerstrom)
  • Self-efficacy, grado di frattura interiore e grado di soddisfazione generale
  • Misurazione del grado di motivazione con strumenti validati (test proiettivi)
  • Comorbilità di principale interesse rispetto al tentativo di cessazione (per es. disturbi dell’umore, uso di droghe/ 
alcol, disturbo d’ansia etc...)
  • Preparazione per il passo successivo e consigli pratici e comportamentali

Rilascio di un riassunto (per es. calendario con le date degli incontri)

Prima visita Pneumologica

  • Sintetica anamnesi sanitaria
  • Misurazione del CO
  • Sostenere e rinforzare motivazione e self-efficacy
  • Discussione sui presidi farmacologici che possono essere usati
  • Prescrizione del farmaco (se possibile)
  • Stabilire il Quit Day o pianificare la riduzione graduale

Incontri terapeutici con lo psicologo psicoterapeuta

Gli incontri in generale prevedono:

  • La verifica dei progressi compiuti
  • Il monitoraggio dei farmaci 
e dei loro effetti indesiderati
  • La discussione sui sintomi astinenziali e il craving, nonché dei modi per superarli
  • La discussione su particolari situazioni difficili e i modi di gestirle (strategie di coping)
  • La conferma dell’impegno 
e formulazione di obiettivi
  • La gestione della separazione dalla sigaretta e la ricerca di gratificazioni alternative
  • La riflessione sui vantaggi percepiti
  • Il rischio di ricaduta: come considerarlo
  • La pianificazione dei follow-up e la motivazione a continuare le cure come da prescrizione

Follow-up di mantenimento con il medico Pneumologo:

  • dopo un mese dall’inizio della terapia
  • dopo sei mesi
  • dopo un anno
Colloquio di follow-up con lo psicologo (facoltativo):
  • dopo i quattro incontri terapeutici, un colloquio al mese fino al sesto mese

Il fumo di tabacco rappresenta in tutti i Paesi, compresi quelli a maggiore maturità sanitaria, una “minidroga” socialmente tollerata e, a differenza di quanto è avvenuto per altre forme di dipendenza, non sempre è riconosciuto che esso induca dipendenza, craving, difficoltà a smettere, disturbi psicologici significativi.

Per smettere di fumare si consiglia quindi una terapia farmacologica associata ad supporto gruppale, in quanto la condivisione e l’auto-aiuto sortiscono sempre dei buoni risultati.

Richiedi subito una prenotazione
o chiama direttamente lo
0286996054 (sempre attivo)

Nome - Cognome *:

Esame da eseguire *:

Indirizzo email *:

Inserisci Telefono* :

Informazioni Aggiuntive :

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy riportata qui

Whatsapp
Telefono
Email